Un nuovo campo da calcio ed una tribuna per 1000 spettatori a Stresa

Area di progetto

L’area individuata dall’Amministrazione Provinciale e Comunale per la sede del nuovo campo da calcio di Stresa è situata al di fuori del centro abitato, lungo la direttrice verso il casello autostradale di Carpugnino della A26 “Voltri-Sempione”, a monte della strada per Locco, in prossimità della località Motta del Santo.

Campo da gioco

Il campo da gioco presenta dimensioni di metri 105 x 65 adatto quindi a gare di carattere internazionale. Il campo presenta un orientamento sull’asse nord-sud con un angolo di circa 30° verso est, valori diversi da quelli indicati dalla normativa C.O.N.I. ma che rientrano nel campo di variabilità consentito. Nella progettazione del campo e dei locali a servizio dell’attività sportiva si sono seguite le norme C.O.N.I.

 Tribune

Il fabbricato delle tribune è caratterizzato da una copertura curva appoggiata su pilastri circolari in ferro, molto leggera, che copre la massiccia struttura muraria delle gradinate e dei servizi. Al fine di limitare il più possibile l’impatto della costruzione con l’ambiente boschivo circostante si è contenuta l’altezza complessiva delle tribune, avvicinando le gradinate al livello del campo da gioco e posizionando i locali destinati agli atleti al di sotto delle gradinate, al piano terreno posto a livello dell’area di parcheggio. Sono inoltre previsti un locale bar, uffici e le biglietterie.

Le tribune sono posizionate sul lato ovest del campo da gioco ed hanno capienza di circa 1000  spettatori.  Le sedute della tribuna sono coperte da una tettoia con struttura in travi di acciaio con andamento curvilineo e manto in lamiera colorata, che copre fino alla prima fila e garantisce una perfetta visibilità anche verso l’alto del campo da gioco.

Per gli  spettatori disabili sono stati previsti posti riservati ai piedi della tribuna, in zona facilmente accessibile dall’ingresso del pubblico,  dotati di una visibilità senza ostacoli del terreno di gioco.

I locali spogliatoi per le squadre sono stati dimensionati per consentire l’utilizzo a  20 atleti ognuno. Gli spogliatoi per gli arbitri sono 2 nel caso di arbitri o giudici di gara di sesso differente.

Al piano terreno sono inoltre previsti un locale di primo soccorso e per visite mediche, facilmente accessibile dall’esterno oltre ad un locale per controlli antidoping.

Progettisti

Derossi associati (arch Pietro, Paolo, Davide)

Con: Ing Ferrarotti (capogruppo), A.C.R. Progetti s.r.l, ing. Giuseppe e Andrea Manzone, ing. Matteo Rigolone, geom. Paola Cerone, dr. Massimiliano Coretta , geom. Paola cerone, dr. Toschi dr. Luca.

Anni

2014

quello che abbiamo fatto

Concorso – Primo premio