Edificio industriale a Bricherasio, provincia di Torino

La costruzione di un ampio capannone, richiesto per il tipo di lavorazione libero da strutture ingombranti, degli uffici e dei servizi annessi, segue le fasi programmate per l’attività produttiva dell’organizzazione industriale. Il capannone, inizialmente di circa 2000 metri quadrati (ne è previsto un ampliamento) è costituito da una struttura verticale e orizzontale prefabbricata in c.a. precompresso. L’illuminazione naturale avviene attraverso numerosi lucernari in resina poliestere. Il tamponamento perimetrale, che nasconde struttura e copertura, su tre lati (nord, est, ovest) è in blocchi di conglomerato di cemento. I due lati paralleli hanno grandi serramenti fissi che permettono la vista durante il lavoro sulla campagna circostante e, sopra questi, prese d’aria che garantiscono una ventilazione regolata. La chiusura del quarto lato a sud è di pannelli di Eternit ondulato su di un traliccio metallico e sarà facilmente rimossa, quando la fase successiva del capannone sarà compiuta.

Annesso al capannone sul lato a nord, un solaio sostenuto da pilastri in c.a. copre una zona di percorso e posteggio auto e una serie di locali di servizio chiusi da blocchi di conglomerato cementizio. Il terrazzo sopra questo solaio e una porzione di terreno ad esso accostato, accolgono delle costruzioni prefabbricate, in serie, ad uso uffici, alloggio custode e servizi; per la prevista possibilità di ampliamento, terrazzo e terreno (ora coltivato a prato) sono attrezzati per accogliere altre costruzioni ed eventuali ingrandimenti di quelle già in opera.

Il tipo di prefabbricazione scelto, utilizza pannelli portanti di lamiera grecata all’esterno, coibentati, rivestiti in laminato plastico all’interno, capriate metalliche a sostegno della copertura, pure in lamiera recata, e controsoffittatura con materiale fonoassorbente. Queste costruzioni prefabbricate sono disimpegnate da un corridoio di blocchi di conglomerato, sia al piano terreno (sotto il solaio), sia al piano superiore e da zone unite ogni due da una copertura metallica e collegate tra piano terreno e terrazzo da una scala chiusa e coperta con lamiera recata e da scalette metalliche.

Le parti costruite dai blocchi di conglomerato cementizio sono verniciate con smalto bianco lucido; le parti prefabbricate con smalto azzurro argenteo.

Progettisti:

Arch. Pietro Derossi

 

anni

1978

quello che abbiamo fatto

Progettazione, realizzazione