INSEDIAMENTO UNIVERSITARIO ALDO MORO

Concorso

 

Il progetto per il nuovo insediamento intende coniugare l’intento di dialogare con le importanti presenze storiche, con la necessità di offrire all’università una struttura nuova, capace di configurare uno spazio completamente integrato alla città, con un sistema di percorsi che garantisca una continuità visiva e funzionale con gli spazi dell’attuale complesso universitario.

Il programma progettuale prevede la realizzazione di un parcheggio interrato multi-piano, di nuovi uffici e servizi universitari, spazi commerciali e di supporto all’attività universitaria, residenze per studenti e professori, un asilo nido. L’edificio principale che ospita le residenze, gli uffici amministrativi, la mensa ed alcune attività commerciali, riprende i fili storici della Caserma Carlo Emanuele II° delle antiche via  S. Ottavio e via Verdi. L’edificio interno è invece “costretto” a dialogare con gli edifici limitrofi che lo separano da via Po, ed in particolare con le due ali (parzialmente interrotte) del palazzo Accorsi ora sede del Museo della Fondazione. E’ da queste ali che si estendeva il Maneggio di Cavalleria sino alla caserma Carlo Emanuele II°.

I due nuovi edifici definiscono un cortile interno che per la sua dimensione, per il suo ruolo di connessione, può essere assunto a ruolo di Piazza. Il grande spazio centrale raccoglie diverse “tensioni urbane” connettendole attraverso un sistema di percorsi interni. Al di sotto della  Piazza è situato un parcheggio per tre piani interrati.  Lo spazio interno al nuovo complesso è pensato come uno spazio dove gli studenti possono studiare, sostare, ed eventualmente allestire piccoli spettacoli o manifestazioni collettive.  Grandi e lunghe sedute in legno potranno ospitare gli studenti per lo studio all’aperto, aree verdi alberate e sistemate a prato contribuiranno a raffrescare la piazza.

Gli edifici principali sono protetti da grandi pareti metalliche leggere ideate per ospitare il verde, proteggere dal sole e formare un percorso protetto di distribuzione lungo tutto l’edificio. Tutti gli edifici sono disposti in modo da partecipare attivamente alla vita della piazza interna che potrà essere utilizzata anche la sera per eventi o manifestazioni legate alla vita universitaria.

Sul lato est della piazza è situato una caffetteria a due livelli con una terrazza superiore che amplia lo spazio dedicato al dehor. Le pareti della caffetteria verso la piazza avranno vetrate a tutta altezza. Tutta la piazza segue la pendenza naturale del terreno ad esclusione dello spazio dedicato al dehor del ristorante-mensa, che è riportano in piano per garantire una continuità con l’interno.

Progetto architettonico:

Derossi Associati (Pietro Derossi, Paolo Derossi, Davide Derossi), Luciano Pia

Progetto parcheggio e progetto strutturale: Vittorio Neirotti

Progetto impiantistico: Giuseppe Bonfante

Collaboratori: Cristina De Marco, Anna Licata

Anni

2006

quello che abbiamo fatto

Concorso